Su Argentina, Chiesa e Bergoglio

Image

Una sola certezza, per ora. I preti davvero vicini alla gente li trovi in basso, così in basso che spesso finiscono schiacciati, come Enrique Angelelli. Più si sale in alto nella gerarchia più si arriva vicini a Dio, ma si prendono le distanze da quella pericolosa zavorra che sono i repressi e i perseguitati. E’ dunque la Chiesa stessa, con la sua struttura verticale, a mantenere un’intollerabile distanza tra l’uomo e il divino.
Questo post proviene da thisishooverville: è uno degli articoli più misurati e lucidi finora usciti su questo ustionante argomento.

Note per rimettermi in ordine le idee sull’ex cardinale Jorge Mario Bergoglio, da due giorni papa Francesco. Non credo fossero in molti a conoscere il suo nome prima dell’altroieri, io lo conoscevo. Anni fa, lavoravo per realizzare un documentario sulla dittatura argentina, in particolare sulle complicità e i rapporti che ha avuto con l’Italia, i governi e le autorità diplomatiche, le industrie italiane, la P2. Anche, pur se in misura minore, ci occupavamo della Chiesa cattolica. Il documentario poi non lo abbiamo mai finito.

Continua a leggere

Annunci