I ricchi e i poveri

guillotine

Se uno vuol guardare un programma di qualità sulla TV pubblica può ancora farlo, sorprendentemente. C’è Presa Diretta, il cui autore Riccardo Iacona è professionale e propone un prodotto d’impatto, ben confezionato e intelligentemente reazionario.

Continua a leggere

Annunci

Il signor Bersaglio

lama

Ancora una volta il signor Bersaglio ha colto nel segno. La sua strategia è semplice e perfetta. Parlare bene di Mussolini nel giorno della Memoria. 24 ore dopo buona parte della biomassa mediatica scocca le sue frecce di indignazione e sarcasmo.

Una tecnica che funziona sempre, quella del nemico facile. Facile da individuare, coi suoi colori variopinti, facile da attaccare, con le frasi infelici, gli atteggiamenti trash, le eccentricità, le intemperanze sessuali. Lui però è solo parte del meccanismo. Oltre il bersaglio serve chi lo punta, c’è bisogno del dito, non solo della luna. L’esercito dei puntatori è enorme. Va dal Grande Partito Azienda (il Pd e le sue emanazioni) agli intellettuali organici al sistema, come li chiamerebbe Gramsci, fino a tutti coloro che in una maniera o nell’altra fanno antiberlusconismo militante. In questa categoria rientra anche gente come Grillo o lo stesso Monti, ovviamente.

La chiamano la mossa Kansas City. Ti fanno guardare da una parte, ma il bello (brutto) arriva da un’altra.

Continua a leggere