Come un fastidio

COOLCAR

Da un paio di giorni ho come un fastidio che mi fa penare, non tanto, solo un po’, come un sasso nella scarpa che, quando te la togli e provi a svuotarla non esce niente; te la rimetti e zic, il sasso è di nuovo là, invisibile ma tangibile.

Mi dico che c’è altro da fare e da pensare, che posso continuare la mia camminata anche con quello zic. Però dopo qualche decina di passi il fastidio si è accumulato nuovamente, mi costringe a fermarmi ancora, a slacciarmi la scarpa e ripetere la routine. Eppure niente.

Questo fastidio è presto detto.

Nasce dalla contemporanea presa d’atto di due atteggiamenti, così come li vedo affacciato dalla più grande finestra che ho: internet.

Il primo comportamento collettivo (maggioritario, s’intende sempre) è seguito ai fatti del Primo maggio milanese. Bacheche piene di “imbecilli”, commenti pieni di “se distruggi o imbratti proprietà private una manganellata ci sta pure”. Intellettuali che parlano di riot porn, di riot game, di riot qualcheccosa. Il sentimento di contrarietà, disapprovazione, indignazione. “Così non si fa”. “Che senso ha”. “Che si sono messi in testa”.

Il secondo comportamento è l’accoglienza celebrativa e osannante riservata all’operazione di “catbombing” oggetto della quale è stata la pagina facebook di Salvini. “Geniale”. “irresistibile”.  Eccetera. Fino ad arrivare a questo:

gipi

Forse sono io quello fuori assetto, quello che non capisce, e magari si fa pure vanto di non capire, sbagliando. Ci dev’essere qualcosa che mi sfugge, qualcosa di sostanziale che hanno capito tutti – o quasi tutti, e io no.

Ora controllo meglio. Magari il sassolino stavolta lo trovo.

Boh.

«Vorrei evidenziare che le proteste pacifiche sono un lusso che appartiene a chi è già inserito nella cultura dominante, a chi è sicuro che la propria voce verrà ascoltata senza violenza, a chi può permettersi di aspettare che arrivi il cambiamento che vuole» – Ferguson: In defense of rioting, Time Magazine, 24 novembre 2014

•••

Foto: “Cool car” – Ivan Carozzi. Milano, 1/5/2015.

Annunci

One thought on “Come un fastidio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...